Enogastronomia

Trippaio del Porcellino

Negozio


Il chiosco di Nencioni Orazio si trova in Piazza del Mercato Nuovo, accanto alla Loggia del Porcellino, dove ogni giorno ha luogo uno dei mercati storici più famosi della città. Nencioni Orazio è il “Trippaio del Porcellino”: un’attività storica tramandata dalla fine dell’800 sino ad oggi con grande passione e dedizione. Ogni giorno migliaia di turisti, affezionati clienti e lavoratori degustano la più famosa delle specialità gastronomiche fiorentine: il lampredotto. Lo Street Chef Orazio propone il lampredotto nella sua preparazione più classica servendolo in un panino croccante la cui metà superiore viene bagnata nel prelibatissimo brodo di cottura e, insieme ad un pizzico di sale, pepe e salsa verde, crea un capolavoro gastronomico che è parte del patrimonio culturale della meravigliosa città di Firenze.

Storia


Intraprese l’attività con un piccolo carretto, vendendo trippa e lampredotto. Nel dopoguerra il figlio Alvaro ereditò con passione e dedizione la tradizionale arte gastronomica popolare, credendo fermamente nella “civiltà della trippa” al punto da fondare l’associazione dei trippai ambulanti fiorentini, grazie alla quale ancora oggi a Firenze si tramanda questa antichissima cultura. Alvaro ogni mattina attraversava la città vendendo alle massaie frattaglie da cucinare sino alle quattro del pomeriggio, ora in cui faceva ritorno al Porcellino per deliziare le merende dei fiorentini con un panino al lampredotto.
Il carretto tirato a mano passò ad essere trainato prima da una bicicletta, poi da una lambretta ed infine divenne ape attrezzata con il figlio di Alvaro, Andrea, suocero di Orazio Nencioni, attuale gestore. Durante l’alluvione del 1966 la lambretta venne distrutta dall’acqua. Ancora oggi il chiosco del “Trippaio del Porcellino” è frequentato da moltissimi affezionati clienti tra cui vi sono Paolo Villaggio, Fiorello, Sabrina Ferilli, Renato Zero, Max Gazzè.

Prodotti e Servizi


Il Chiosco di Nencioni Orazio offre ogni giorno le migliori specialità gastronomiche dello street-food fiorentino. Le ricette tipiche tramandate di generazione in generazione da più di cento anni deliziano i palati di moltissimi turisti e abituali frequentatori alla ricerca del vero panino al lampredotto realizzato nel rispetto della tradizione. Si può scegliere il panino al lampredotto semplice con sale, pepe e salsa verde o condito a seconda del giorno con carciofi, porri e altre specialità stagionali fresche e genuine. E non mancano la trippa alla fiorenina, l’insalata di trippa, il lampredotto alla puttanesca e lo squisito lampredotto con riso e cavolo per provare i sapori intensi della vera cucina tradizionale toscana.




Tags

chiosco trippaio porcellino firenze